• Venerdì 27 Luglio 2012 alle 14:47
Un virus camuffato da Polizia chiede soldi agli utenti

Se il vostro computer improvvisamente si blocca, e da parte di una (fasulla) autorità di polizia compare la richiesta di un pagamento per riottenerne le funzionalità, vuol dire che siete stati infettati da un virus. La Polizia Postale e delle Comunicazioni avverte che è stato trovato un virus che fa comparire sullo schermo l'intestazione del CNAIPIC, ovvero il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche. Il CNAIPIC è un ufficio della Polizia di Stato che si occupa di prevenzione e repressione dei crimini informatici, ma ovviamente in questo caso si tratta di un inganno perpetrato per estorcere denaro ai malcapitati. Il virus è contenuto in una pagina ospitata da un server russo cui si viene indirizzati visitando riti per adulti. 

La schermata invita gli utenti a versare cento euro per ottenere lo sblocco del computer, ma naturalmente non bisogna cedere al ricatto. Per difendersi dalla minaccia, si consiglia di installare e tenere sempre aggiornato sul proprio PC un antivirus, e per ulteriori informazioni è possibile visitare il Commissariato di Pubblica Sicurezza online.

Attacco Hacker di Anonymous al CNAIPIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 58903,88 > 58903,86